Nuove minacce online

Le tue credenziali di accesso e la tua password sono merce preziosa per i malintenzionati: infatti, è molto più facile rubarti queste informazioni che violare i sistemi di sicurezza del sistema.

Prevenire questi nuovi tentativi di frode è più facile se sai come funzionano.

Come funzionano?

I tentativi di frode più moderni cercano di sfruttare la disattenzione e la buona fede del cliente; in questi casi non si punta a violare i sistemi di home banking, che sono di per sé estremamente difficili da aggirare, ma si cerca piuttosto di ingannare gli utenti per farsi consegnare le credenziali di accesso e le password di conferma delle disposizioni.

Per questo motivo, oltre ad utilizzare i dispositivi di sicurezza che già ti forniamo, è ancor più importante capire che sei tu in prima persona l'arma migliore per evitare le truffe.

Infezione al PC

La prima cosa da sapere è che un malintenzionato, per poterti colpire, ha bisogno di infettare il tuo PC con un software malevolo denominato Trojan. Per questo, è importantissimo mantenere il computer protetto da un antivirus e da un firewall, che evitano la minaccia del software malevolo.

Furto delle credenziali

Un Trojan è un programma che opera sul tuo PC e viene controllato da un utente malintenzionato, detto hacker. Grazie al Trojan, l'hacker ti richiede e memorizza le tue credenziali di accesso ad InBank e la tua password dispositiva, e utilizza questi dati per accedere ad InBank e mettere in atto la frode.

Cosa puoi fare?

Diffida quindi da ogni richiesta di password che ti viene fatta in modalità diverse rispetto a quelle usuali di InBank. Se dovessi notare una di queste anomalie, non fornire le tue credenziali. Esci dal sito e segnala l'accaduto alla tua Banca o al Numero verde 800-837455.